Nuova viabilità e ponte sul Resco a Vaggio:  Espletata la gara e scelto il contraente. La soddisfazione delle Amministrazioni di Castelfranco Piandiscó e Reggello - Si procede a verifica documentale, contratto e consegna dei lavori

Pubblicato il 27 settembre 2021 • Viabilità

Con la scelta dell'Impresa Consorzio Stabile Alta Val di Cecina é ormai realtà la felice intuizione delle Amministrazioni di Castelfranco Piandiscò e Reggello di collegare i due territori comunali del centro di Vaggio con un secondo ponte, perseguita fin dal 2015 con la firma di un Accordo di programma  che prevede la realizzazione di una rotonda sulla strada provinciale Matassino-Reggello e di un secondo ponte sul torrente Resco. 

Il progetto, di particolare complessità tecnica e amministrativa interessando il centro di Vaggio distribuito fra i comuni di Reggello e Castelfranco Piandiscó e posto al confine dei territori provinciali di Arezzo e Firenze,  ben si presta a fare da cerniera infrastrutturale per un territorio che, soprattutto oggi,  si può leggere solo in senso unitario sia per la comunità che lo abita  che dal punto di vista culturale ed economico. 

L'opera, dell'importo complessivo di €. 1.150.000 condiviso dai due comuni, si é resa necessaria per decongestionare la circolazione sul vecchio ponte appesantita dal forte incremento del traffico negli ultimi decenni,  per un migliore interscambio fra i cittadini delle due sponde del Resco e per dare al territorio di Castelfranco Piandiscó un agile accesso da Reggello favorendo i collegamenti con il distretto artigianale e industriale di Faella e con i due caselli autostradali.  

"Con particolarmente soddisfazione procediamo alla stipulazione del contratto e alla consegna dei lavori, annunciando ai cittadini di Vaggio e dei nostri due Comuni la scelta dell'Impresa toscana di Pomarance (PI) che realizzerà il ponte, la rotonda e la viabilità di collegamento fra i nostri territori.  Cosí sta diventando realtà - commentano i due Sindaci - un sogno condiviso da tempo e molto atteso dai vaggesi, dalle imprese del territorio e da tutti i nostri  concittadini".