Covid-19: l'aggiornamento del Sindaco Enzo Cacioli

Pubblicato il 8 marzo 2020 • Sanità

Carissime, carissimi,

nonostante il forte aumento dei casi di COVID-19, che ha portato le Istituzioni fino al provvedimento della chiusura delle scuole, nel nostro Valdarno la situazione é sotto stretto controllo da parte della USL Toscana sud est, alla quale esprimo il più vivo ringraziamento da parte di tutta l’Amministrazione, che sta monitorando e affrontando ogni caso con estrema attenzione.

Anche nel nostro Comune l'unico caso di infezione da COVID-19 sta volgendo verso il suo superamento: la persona mi ha comunicato che sta bene e non ha più febbre da due giorni e che la mamma, risultata negativa al tampone, è sempre stata bene, nessun sintomo. Colgo l'occasione per un caloroso saluto e per dire loro che tutti noi ne siamo veramente felici

Tuttavia la vigilanza deve rimanere alta e sarà utile osservare con rigore alcune regole di comportamento:

Regola 1 - Come ha detto il Presidente della Repubblica è necessario NON DIFFONDERE ANSIA E ALLARMISMI, NESSUNA SITUAZIONE O CASO CLINICO NON ANCORA ACCERTATO DEVE SOLLEVARE ALLARMI IMMOTIVATI: febbre, sintomi influenzali, ricoveri o altro sono situazioni ordinarie fino a prova contraria.

Stiamo facendo il possibile per spiegare a tutti che l'ambulanza ha sempre portato persone all'ospedale e che niente altro ci risulta.

Infatti il tampone eseguito sulla persona che ieri pomeriggio da Pian di Scò è stata accompagnata col 118 al’ospedale è risultato NEGATIVO! Invito coloro che hanno diffuso informazioni non corrette a non ripetere tali comportamenti!

Regola 2 - Di ogni caso di tampone risultato positivo VI DAREMO INFORMAZIONE appena ricevuta comunicazione da parte della USL.

Ma non chiedeteci di dare altre notizie su nessun caso: non siamo autorizzati per la tutela della 'privacy' e per motivi di sicurezza.

Regola 3 - Occorre tuttavia che NESSUNO SOTTOVALUTI LA GRAVITÀ DELLA SITUAZIONE sia nazionale che territoriale:

* T U T T I in generale e CIASCUNO IN PARTICOLARE HANNO IL DOVERE DI OSSERVARE LE REGOLE INDICATE DALLE DISPOSIZIONI DEL GOVERNO E DELLA REGIONE PER LA SICUREZZA PROPRIA E DELLE ALTRE PERSONE:

* LE ASSOCIAZIONI, I CIRCOLI, LE PARROCCHIE E LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE : solo con il vostro prezioso aiuto, con una grande opera di volontariato civile, riusciremo ad arrivare a tutti i nostri cittadini con una buona informazione e con il sostegno di una operosa solidarietà;

* I GENITORI , con particolare attenzione soprattutto nei confronti dei minori e degli anziani della propria famiglia, specialmente se i nonni abitano da soli;

* I RAGAZZI, GLI ADOLESCENTI E I GIOVANI, essendo a casa e avendo molto tempo libero, un consiglio prezioso: NON AFFOLLIAMO I LOCALI, PREFERIAMO STARE ALL'APERTO, A DISTANZA DI SICUREZZA, ECC.!!!
Un suggerimento: "adotta i nonni" e stai loro vicino.

* GLI ANZIANI , che sono invitati a rimanere a casa.

INVITIAMO SOPRATTUTTO I GENITORI E I GIOVANI A NON SOTTOVALUTARE I RISCHI , siamo certi che dalla collaborazione delle famiglie e di ogni cittadino in particolare dipende il buon esito di questa triste vicenda.

CONTIAMO SU OGNUNO DI VOI e vi ringrazio, insieme a tutti gli amministratori, per tutto quello che saprete fare con responsabilità e generosità.

Un pensiero particolare in questo 8 MARZO , FESTA INTERNAZIONALE DELLA DONNA, a tutte le nostre cittadine che anche stavolta, con quella tenacia che le ha sempre contraddistinte, sapranno richiamarci a cogliere elementi di speranza anche di fronte alle molteplici situazioni di grande sofferenza.

Enzo Cacioli, sindaco