Coronavirus, negozi chiusi per il 25 aprile e il 1° maggio

Pubblicato il 17 aprile 2020 • Commercio

Con la nuova ordinanza regionale n.37 del 16 aprile 2020 il Presidente Rossi dispone la chiusura di tutti gli esercizi commerciali in occasione della Festa della Liberazione e della Festa dei Lavoratori.

L'ordinanza dedica i primi due punti alla regolamentazione fino al 3 maggio della gestione dei cantieri navali e alle strutture ricettive, come stabilimenti balneari, i campeggi, i villaggi turistici, i parchi di vacanza, le aree di sosta; stabilendo per questi ultimi che vi sia consentito l’accesso solo al personale impegnato in attività di manutenzione, vigilanza e pulizia “ivi comprese le attività di allestimento e manutenzione delle strutture amovibili, previa comunicazione al Prefetto nonché segnalazione dell’area per impedire l’accesso ad estranei”.

Nella terza parte viene invece trattata l’apertura dei negozi durante le festività del 25 aprile e del 1° maggio. In entrambe queste occasioni tutti gli esercizi commerciali dovranno restare chiusi con deroghe solo per farmacie e rivendite di giornali e per le consegne a domicilio di generi alimentari.

 

Il testo dell’ordinanza:

ai sensi dell’articolo 32, comma 3 della legge 23 dicembre 1978, n.833 in materia di igiene e sanità, le seguenti misure di contenimento:

  1. Le attività relative alla consegna dei mezzi navali già allestiti da parte dei cantieri navali ed il loro spostamento dal cantiere all’ormeggio possono essere svolte previa comunicazione al Prefetto. Resta ferma la possibilità di svolgere attività di manutenzione, vigilanza e pulizia ai sensi dell’articolo 2, comma 12 del DPCM 10 aprile 2020;
  2. Sono chiusi al pubblico gli stabilimenti balneari e relative aree in concessione o di pertinenza, i campeggi, i villaggi turistici, i parchi di vacanza, le aree di sosta come definiti dagli articoli 24, 25, 28 e 29 della legge regionale Toscana n.86/2016; l'accesso è consentito solo al personale impegnato in attività di manutenzione, vigilanza e pulizia, ivi comprese le attività di allestimento e manutenzione delle strutture amovibili, previa comunicazione al Prefetto nonché segnalazione dell’area per impedire l’accesso ad estranei;
  3. La chiusura nei giorni di sabato 25 aprile 2020 (Festa della Liberazione) e di venerdì 1°maggio 2020 (Festa dei Lavoratori) di tutti gli esercizi commerciali di cui all’articolo 13, comma 1, lett. d), e), f) e g) della legge regionale Toscana 62/2018 nonché le rivendite di generi di monopolio. E’ confermata l’apertura di rivendite di giornali, farmacie e parafarmacie;
  4. E’ fatta salva in tali giornate, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la facoltà della sola consegna a domicilio, esclusivamente mediante la prenotazione on-line o telefonica e non presso l’esercizio commerciale, dei generi alimentari e di beni di prima necessità;

La finalità della misura è quindi di garantire il rispetto delle azioni di contenimento dell’emergenza, evitando quindi concentrazioni di persone e trasferimenti eccessivi.

Ordinanza n.37 del 16 aprile 2020
Allegato formato pdf
Scarica