Approvata in Consiglio Comunale la mozione a sostegno del DDL “Zan”, per contrastare le discriminazioni legate al genere e identità sessuale

Approvata in Consiglio Comunale la mozione a sostegno del DDL “Zan”, per contrastare le discriminazioni legate al genere e identità sessuale

E’ stata approvata durante lo scorso Consiglio Comunale del 9 giugno 2021 la mozione proposta dal gruppo consiliare “Progetto Comune” a sostegno delle misure di contrasto verso le discriminazioni legate al genere e identità sessuale contenute nel disegno di legge Zan.

Anche Castelfranco Piandiscò quindi sostiene il contenuto del DDL Zan che prevede l’estensione dei cosiddetti reati d’odio per discriminazione razziale, etnica o religiosa (articolo 604 bis del codice penale), a chi compia discriminazioni verso omosessuali, donne, disabili.

La proposta di legge, approvata in prima lettura alla Camera il 4 novembre e ora all’esame della commissione Giustizia del Senato, è nata su iniziativa del deputato Pd Alessandro Zan.

I governi hanno il dovere di salvaguardare il diritto di essere liberi dalla violenza. Ciò richiede che i Paesi adottino misure speciali di protezione nei confronti dei gruppi vulnerabili, in particolare contro i crimini motivati dall’odio. Il primo passo per raggiungere questo obiettivo riguarda l’approvazione delle leggi per il contrasto ai crimini d’odio, che consentono alle autorità di considerare circostanze aggravanti gli atti motivati da pregiudizi. Che le minoranze sessuali e di genere dovrebbero far parte dei gruppi protetti è sostenuto da tutte le istituzioni internazionali che si occupano dei diritti umani.”  si legge nella mozione presentata.

Pubblicata il 11 Giu 2021
Condividi su